Profile cover photo
Profile photo
Gianfranco Franchi
68 followers -
Letterato romano di sangue istriano, triestino e antico tiburtino.
Letterato romano di sangue istriano, triestino e antico tiburtino.

68 followers
About
Posts

Post has attachment
Sull'esordio narrativo di Flavia Perina, "Le lupe", fresco di stampa per Baldini & Castoldi, da leggere.

Post has attachment
Numero 15 del «Ponte rosso» in distribuzione gratuita, già da qualche giorno: navigando nel sito ufficiale [ www.ilponterosso.eu/la-rivista/ ] potrete sfogliarlo (ed en passant, magari, potrete sbirciare gli arretrati). Il mio contributo, stavolta, è dedicato all’esordio di Nicolò Giraldi: “La Grande Guerra a piedi” [Biblioteca dell’Immagine, 2015]. Se ne parla a pagina 28. Buona lettura!

Post has attachment

Post has attachment
A sette anni di distanza, la strage di Via­reg­gio sem­bra incre­sciosamente estra­nea al dibat­tito pub­blico: è un pec­cato, per­ché deci­frarne le dina­mi­che può con­tri­buire a evi­tare che qual­cosa di simile si ripeta; è assurdo, per­ché i morti sono stati tanti, e tutti inno­centi; è un’ingiustizia, per­ché pur­troppo si intra­ve­dono respon­sa­bi­lità stra­te­gi­che e poli­ti­che a monte dell’incidente. A resti­tuire l’accaduto alla cen­tra­lità che merita sono stati la scrit­trice toscana Ila­ria Gian­nini, da Pie­tra­santa, classe 1982, e il let­te­rato romano Fede­rico Di Vita, suo coe­ta­neo. Vi parlo del loro recen­tis­simo “I treni non esplo­dono” [Piano B Edi­zioni, 2016; coper­tina del M° Cec­cato] nel nuo­vis­simo Ponte Rosso, numero 12, giu­gno 2016, pagina 9.

Tutti gli arre­trati del Ponte: www.ilponterosso.eu/la-rivista/ – buona let­tura!.gianfrancofranchi.com/?p=2272

Post has attachment
Prime tappe della nuova edizione del premio per la letteratura di viaggio "L'albatros-Città di Palestrina": sabato 11 giugno, alle 18,30, in piazza Regina Margherita, a Palestrina, verrà presentato il programma e verranno nominate le tre opere finaliste. Domenica 12 giugno, alle 18,30, a Castel San Pietro Romano, nel Cortile della Cisterna, saluteremo il nuovo libro di Luigi Nacci, "Viandanza" [Laterza]. Non mancate!
Photo

Post has attachment
A undici anni di distanza dall’ultima edi­zione ita­liana [Fanucci, 2005; tra­du­zione di Anna­lisa Di Liddo; post­fa­zione del vec­chio Carlo Pagetti; quarta imper­do­na­bile] e a tren­ta­tré dalla prima [Mon­da­dori, 1982, a cura di Giu­seppe Lippi] vede la luce una nuova edi­zione dell’ex intro­va­bile “Grande Dio Pan” [1894] del gal­lese Arthur Machen: merito della “Tre Edi­tori”, che ci pre­senta un volume con tra­du­zione, buone note e inte­res­santi appunti filo­lo­gici di Ales­san­dro Zabini, un’appassionante pre­fa­zione dell’artista [datata 1916], uno sto­rico giu­di­zio sull’artista di H.P. Love­craft [datato 1927], una sin­te­tica nota bio­bi­blio­gra­fica [dav­vero spesso si poteva det­ta­gliare a oltranza e appro­fon­dire], un discreto sag­gio della pro­fes­so­ressa Susan John­ston Graf, docente di Let­te­ra­tura Inglese all’Università della Penn­syl­va­nia, e infine una biz­zarra, mil­le­na­ria “breve anto­lo­gia panica” com­pleta di notule in coda. Cor­re­dano l’opera sedici illu­stra­zioni d’argomento panico.

Ne parlo qui: www.gianfrancofranchi.com/?p=2267

Post has attachment
Su Mangialibri nascono gli "editoriali ospiti": il primo si chiama "Hic Manebimus Optime", è una francata. La rubrica si trova qui: www.mangialibri.com/ospiti - buona lettura!

Post has attachment
Sostiene Colin Wil­son che l’outsider sia, a prima vista, un pro­blema sociale: un reietto, una nul­lità. Tec­ni­ca­mente è uno che sem­pli­ce­mente sta fuori dalla società, per lo più volon­ta­ria­mente. L’outsider può essere un arti­sta; ma l’artista non è neces­sa­ria­mente un outsi­der. L’outsider è carat­te­riz­zato da un senso pro­fondo di irrealtà. È uno che ha preso coscienza del caos. È uno che crede che la verità vada detta, sem­pre. L’outsider è l’unico a sapere di essere malato in una società che non sa di esserlo. Rifiuta le con­sue­tu­dini civili. È altro dalle con­sue­tu­dini civili. L’outsider tende a espri­mersi in ter­mini esi­sten­zia­li­sti, per­ché ha capito che l’unica distin­zione che conta è quella tra essere e nulla. È indif­fe­rente a tutto per­ché sa che tutto è irreale.

Le Edi­zioni di Atlan­tide di Simone Cal­ta­bel­lota ci hanno appena resti­tuito, nella tra­du­zione di Tho­mas Fazi, il vec­chio, memo­ra­bile esor­dio di Colin Wil­son. Se ne parla sul nuo­vis­simo “Ponte Rosso” numero 11, aprile 2016, pagina 22. Tutti i numeri del Ponte stanno qua: www.ilponterosso.eu/la-rivista/ – buona let­tura!

Post has attachment
Com­pleta ed equi­li­brata guida alla let­te­ra­tura del mae­stro vicen­tino: “Gof­fredo Parise, i sen­ti­menti ele­men­tari” di Lucia Rod­ler, fre­sca di stampa per Carocci, ideal­mente da abbi­nare a “Fino a Sal­ga­reda” del pari­siano asso­luto Sil­vio Per­rella. Se ne parla su “Man­gia­li­bri” Ven­ti­due­simo con­tri­buto franco al por­tale diretto e fon­dato da David Frati: l’elenco sta qua, http://www.mangialibri.com/recensione-di/gianfranco-franchi - buona let­tura, buone let­ture (o rilet­ture).

Post has attachment
Amici! Ho com­men­tato la nuova edi­zione del libro-intervista di Alloni e Magris “Com­por­tati come se fossi felice” (Ali­berti, 2016) per Man­gia­li­bri.  Si tratta del mio ven­tu­ne­simo con­tri­buto al por­tale diretto e fon­dato da David Frati. L’elenco com­pleto e aggior­nato dei pezzi sta qui: http://www.mangialibri.com/recensione-di/gianfranco-franchi 
Buona let­tura, buone let­ture.
Wait while more posts are being loaded