Profile

Cover photo
Francesco Simoncelli
Works at The Fielder
Attended Mises Academy
Lives in Sora, FR, Italia
184 followers|14,244,927 views
AboutPostsPhotosYouTube
Story
Tagline
Tu ne cede malis, sed contra audentior ito.
Introduction
Nato ad Arpino (FR) il 16 Maggio 1985. Fervido studente della Scuola Austriaca d'economia, ha inizialmente aperto il blog Francesco Simoncelli's Freedonia nel 2010 come approfondimento alle questioni economico/politiche analizzate secondo un'ottica Austriaca e libertaria. Dopo aver affinato le sue conoscenze frequentando i corsi della Mises Academy, ha visto pubblicati i suoi articoli anche su siti con notevole risonanza nell'ambito dell'informazione economica: Yahoo Finanza, Miglio Verde, Rischio Calcolato, Movimento Libertario, Trend Online.

Autore del libro L'economia è un gioco da ragazzi e Vortex - Racconti brevi e Poesie, e traduttore del libro L'economia cristiana in una lezione, è stato varie volte relatore in conferenze e ospite in trasmissioni radiofoniche.

Nel 2012 partecipa alla fondazione dell'Associazione Von Mises Italia di cui è responsabile editoriale.

Dal 2013 ha iniziato una collaborazione editoriale col magazine online The Fielder, su cui scrive articoli di economia e finanza nonché saggi accademici d'approfondimento.

Nel 2015 entra a far parte dell'associazione Catallaxy Institute.

Collabora sporadicamente anche col blog Il Portico Dipinto.
Education
  • Mises Academy
Basic Information
Gender
Male
Relationship
Single
Links
Work
Occupation
Scrittore
Skills
Analisi economica
Employment
  • The Fielder
    present
  • Francesco Simoncelli's Freedonia
    present
Places
Map of the places this user has livedMap of the places this user has livedMap of the places this user has lived
Currently
Sora, FR, Italia
Previously
Pittsburgh, PA, USA
Contact Information
Home
Email

Stream

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
La vera missione di Trump dovrebbe essere quella di sradicare le erbacce - di David StockmanNon può essere sottolineato abbastanza: dopo l'elezione di Trump le classi dirigenti di Wall Street/Washington sono state licenziate e insieme ad esse anche le loro politiche di guerra, debito e bolle.Quindi dobbiamo iniziare a far sloggiare le uova marce — in particolare la combriccola anti-lavoratori e pro-Wall Street di liberal e sciocchi keynesiani che dimora presso l'Eccles Building.In tale contesto, è auspicabile che Trump prenda una pagina dal copione di Ronald Reagan del 1981.Vale a dire, sradicare le erbacce piuttosto che cercare un modo per placare Wall Street e mantenere in vita l'attuale sistema distruttivo della Finanza delle Bolle.Questo è ciò che fece Ronald Reagan quando diede a Paul Volcker il permesso di uccidere il mostro dell'inflazione, rifiutandosi di "stimolare" l'economia per uscire dalla recessione risultante. Così facendo, si mise contro l'establishment repubblicano.Infatti il leader della maggioranza al Senato, Howard Baker, maledisse
 ·  Translate
di David Stockman Non può essere sottolineato abbastanza: dopo l'elezione di Trump le classi dirigenti di Wall Street/Washington sono state licenziate e insieme ad esse anche le loro politiche di guerra, debito e bolle. Quind...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Lo scopo della guerra non è quello di vincerla - di Bill BonnerÈ una bellissima giornata qui in Irlanda.Una buona giornata per l'inaugurazione della nostra nuova sede all'estero – un palazzo in stile classico che è stato costruito da una famiglia locale di commercianti nel 1860.Più tardi daremo un breve discorso, ringraziando tutti gli interessati... berremo un paio di bicchieri di vino... sperando di non aver commesso un grosso errore.Abbiamo investito – pesantemente – nel palazzo, dove avremo ben 200 dipendenti.Rappresenta capitale... accumulato nel corso degli ultimi 35 anni... che ora è ancorato in un angolo dimenticato di un paese straniero.Non rappresenta "soldi in banca." E non è denaro nel mercato azionario. Non può sfuggire a tasse elevate. Non può elargire un tasso di rendimento più alto.È qui... su questa piccola isola, soggetto alle maree della politica e degli affari, incapace di proteggersi da entrambi.Gli investimenti di capitale a lungo termine (saranno necessari 20 anni per vedere un ritorno) hanno bi
 ·  Translate
di Bill Bonner È una bellissima giornata qui in Irlanda. Una buona giornata per l'inaugurazione della nostra nuova sede all'estero – un palazzo in stile classico che è stato costruito da una famiglia locale di commercianti ne...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Eliminare il denaro contante salverà l'economia? - Oltre alla spiegazione teoria che ci fornisce Shostak abbiamo anche quella materiale. Infatti ci basta guardare al caos che ha generato in India il recente divieto delle banconote da 500 e 1,000 rupie. Infatti non ha fatto altro che portare disperazione nella vita di milioni di indiani, poiché rappresentando circa l'80% del denaro circolante, li ha impossibilitati ad acquistare liberamente quei beni fondamentali di cui hanno bisogno e ha spazzato praticamente via i loro risparmi. Le file ai bancomat erano inevitabili, il tutto per affrettarsi a cambiare denaro ormai senza valore per denominazioni inferiori. La stampante monetaria dell'India ha lavorato giorno e notte per rifornire le banche.
 ·  Translate
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Stimolo fiscale: solo una scusa per uno stato più grande - di David StockmanTra il 1870 e il 1913 il PIL reale degli Stati Uniti — al meglio delle nostre stime — è salito da $20 miliardi a $131 miliardi ($1958).L'aumento composto del 4.3% annuo in 43 anni rappresenta la crescita più alta del PIL reale per un periodo equivalente di tempo. Ma ecco la meraviglia...Durante quel periodo d'oro di crescita e prosperità, gli Stati Uniti non avevano alcuna banca centrale e non hanno avuto nemmeno un episodio di stimolo fiscale!Se si presuppone una crescita della popolazione da 39 milioni nel 1870 a 97 milioni nel 1913 e si guarda l'economia degli Stati Uniti su una base pro capite, gli aumenti in quei giorni presumibilmente bui prima dell'invenzione dello "stimolo" erano abbastanza robusti.Il PIL reale aumentò da $480 a $1,350 pro-capite, o ad un tasso annuo del 2.5%. Nemmeno questo dato è stato mai più superato in un intervallo di quattro decenni. Durante l'ultimo periodo di 43 anni, per esempio, il tasso di crescita del PIL reale pro-capit
 ·  Translate
di David Stockman Tra il 1870 e il 1913 il PIL reale degli Stati Uniti — al meglio delle nostre stime — è salito da $20 miliardi a $131 miliardi ($1958). L'aumento composto del 4.3% annuo in 43 anni rappresenta la crescita pi...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Perché la Legge di Say è sempre vera - di Alasdair MacleodUno dei miei lettori abituali ha sollevato il tema importante riguardo la Legge di Say, concetto che monetaristi e keynesiani amano negare. Devono etichettare come falso questo assioma fondamentale per giustificare lo stimolo della domanda aggregata da parte dello stato. O la Legge di Say è giusta e l'intervento dello stato è economicamente distruttivo, o se è sbagliata allora gli economisti moderni hanno ragione ad ignorarla.La base teorica dei post-keynesiani riguardo lo stimolo economico presume una disconnessione tra consumo e produzione, e la risposta corretta è un intervento dello stato affinché rilanci la carenza di domanda. È una spiegazione reiterata riguardo il crollo degli anni '30. Ovviamente, secondo questo ragionamento, la Legge di Say dovrebbe essere scartata.Questo articolo rivisita questo argomento, spiega dove Keynes aveva storto, ridefinisce la Legge affinché includa il denaro come merce, e spiega perché il lato dell'offerta è meno distru
 ·  Translate
di Alasdair Macleod Uno dei miei lettori abituali ha sollevato il tema importante riguardo la Legge di Say, concetto che monetaristi e keynesiani amano negare. Devono etichettare come falso questo assioma fondamentale per giu...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
La prossima crisi finanziaria - di James RickardsNel 1998 eravamo a pochi passi dal crollo e sin da allora abbiamo sbagliato tutto quello che potevamo sbagliare. Nel 2008 eravamo a pochi passi dal collasso e abbiamo fatto la stessa cosa. Ogni crisi è più grande di quella precedente.Oggi il mercato azionario non è molto lontano da dove si trovava a novembre 2014. Il mercato azionario ha avuto grandi alti e bassi. Una brutta caduta ad agosto 2015, una brutta caduta a gennaio 2016. Il tutto seguito da grandi rally entrambe le volte, perché la FED è tornata a "parlare di allentamenti monetari", ma se si esclude la volatilità, ci troviamo dove eravamo 2 anni fa.Le persone non stanno facendo soldi con le azioni. Gli hedge fund non stanno facendo soldi. Le istituzioni non stanno facendo i soldi. È uno degli ambienti d'investimento più difficili che io abbia mai visto.La crisi del 2008 è ancora fresca nella mente delle persone. La gente sa molto meno riguardo il 1998, in parte perché stiamo parlando di quasi 20 an
 ·  Translate
di James Rickards Nel 1998 eravamo a pochi passi dal crollo e sin da allora abbiamo sbagliato tutto quello che potevamo sbagliare. Nel 2008 eravamo a pochi passi dal collasso e abbiamo fatto la stessa cosa. Ogni crisi è più g...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
La vera missione di Trump dovrebbe essere quella di sradicare le erbacce
di David Stockman Non può essere sottolineato abbastanza: dopo l'elezione di Trump le classi dirigenti di Wall Street/Washington sono state licenziate e insieme ad esse anche le loro politiche di guerra, debito e bolle. Quindi dobbiamo iniziare a far sloggi...
 ·  Translate
di David Stockman Non può essere sottolineato abbastanza: dopo l'elezione di Trump le classi dirigenti di Wall Street/Washington sono state licenziate e insieme ad esse anche le loro politiche di guerra, debito e bolle. Quind...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Lo scopo della guerra non è quello di vincerla
di Bill Bonner È una bellissima giornata qui in Irlanda. Una buona giornata per l'inaugurazione della nostra nuova sede all'estero – un palazzo in stile classico che è stato costruito da una famiglia locale di commercianti nel 1860. Più tardi daremo un brev...
 ·  Translate
di Bill Bonner È una bellissima giornata qui in Irlanda. Una buona giornata per l'inaugurazione della nostra nuova sede all'estero – un palazzo in stile classico che è stato costruito da una famiglia locale di commercianti ne...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Eliminare il denaro contante salverà l'economia?
Oltre alla spiegazione teoria che ci fornisce Shostak abbiamo anche quella materiale. Infatti ci basta guardare al caos che ha generato in India il recente divieto delle banconote da 500 e 1,000 rupie. Infatti non ha fatto altro che portare disperazione nel...
 ·  Translate
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Stimolo fiscale: solo una scusa per uno stato più grande
di David Stockman Tra il 1870 e il 1913 il PIL reale degli Stati Uniti — al meglio delle nostre stime — è salito da $20 miliardi a $131 miliardi ($1958). L'aumento composto del 4.3% annuo in 43 anni rappresenta la crescita più alta del PIL reale per un peri...
 ·  Translate
di David Stockman Tra il 1870 e il 1913 il PIL reale degli Stati Uniti — al meglio delle nostre stime — è salito da $20 miliardi a $131 miliardi ($1958). L'aumento composto del 4.3% annuo in 43 anni rappresenta la crescita pi...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
Perché la Legge di Say è sempre vera
di Alasdair Macleod Uno dei miei lettori abituali ha sollevato il tema importante riguardo la Legge di Say, concetto che monetaristi e keynesiani amano negare. Devono etichettare come falso questo assioma fondamentale per giustificare lo stimolo della doman...
 ·  Translate
di Alasdair Macleod Uno dei miei lettori abituali ha sollevato il tema importante riguardo la Legge di Say, concetto che monetaristi e keynesiani amano negare. Devono etichettare come falso questo assioma fondamentale per giu...
1
Add a comment...

Francesco Simoncelli

Shared publicly  - 
 
La prossima crisi finanziaria
di James Rickards Nel 1998 eravamo a pochi passi dal crollo e sin da allora abbiamo sbagliato tutto quello che potevamo sbagliare. Nel 2008 eravamo a pochi passi dal collasso e abbiamo fatto la stessa cosa. Ogni crisi è più grande di quella precedente. Oggi...
 ·  Translate
di James Rickards Nel 1998 eravamo a pochi passi dal crollo e sin da allora abbiamo sbagliato tutto quello che potevamo sbagliare. Nel 2008 eravamo a pochi passi dal collasso e abbiamo fatto la stessa cosa. Ogni crisi è più g...
1
Add a comment...