Profile cover photo
Profile photo
Federico Nejrotti
175 followers -
Post-holocaust soviet, freelance journalist, warehouse techno mafia boss, keta spadellator. The best for your pellet stove.
Post-holocaust soviet, freelance journalist, warehouse techno mafia boss, keta spadellator. The best for your pellet stove.

175 followers
About
Federico's posts

Post has attachment

Post has attachment
We, su +The Shelter ho scritto un tot di cose riguardanti la serie tv The Newsroom e lo stato del giornalismo (anche videoludico) attuale. :D

Post has attachment
In occasione del terzo compleanno di +The Shelter da oggi fino al 30 Aprile regaliamo giochi ogni giorno!

Post has attachment
"Ciao dislessici. Sono sicuro che molti di voi balbettino. Le balbuzie sono uno dei peggiori cancri del ventunesimo secolo perché recidono i testicoli ad una delle abilità più importanti dell’uomo 2014: parlare. Stiamo tutti a pigiare tastini su Facebook e quindi un uomo che parla con lingua, ugola e corde vocali fa bagnare centinaia di turbofregne contemporaneamente con l’ausilio di un singolo fonema. Incredibile: quindi chiunque sia dotato di questa misteriosa abilità, quale è la parola, farebbe bene a tenersela stretta perché la percentuale di umanoidi balbuzienti è in costante crescita."

Su +The Shelter  parlo di Dominique Pamplemousse e della sua incredibile abilità nel FARE SCHIFO AL CAZZO.

Post has attachment
"Io lo so che, sotto sotto, quando qualche annetto fa scoprivate il magico mondo di Dungeons & Dragons sperando che fosse un po’ migliore del magico mondo delle pugnette piangevate lacrime, sangue e sudore sfogliando amareggiati i manuali di gioco. Quei manuali da 45€ cadauno, con la copertina in cartone, le pagine spesse tutte lucide e soprattutto con i DISEGNI. Oggettivamente D&D è una smaronata senza senso: ti fai la scheda, lanci dadi e trovi una giustificazione al tuo essere repellente a qualunque essere dotato di tette (sì, anche a tuo cugino con problemi alla tiroide); poi il nulla. L’unico elemento che alza la sbarra del divertimento sono le ILLUSTRAZIONI, quei disegnini tutti zarrimaranza che trovi sui manuali, che passi i pomeriggi a guardare perché almeno così si imprimono nel tuo immaginario e la prossima volta che ti fai le cannette anziché sbarellare con gli occhi ribaltati puoi immaginare di essere proprio tu quel glorioso Nano delle Terre di Mezzo Armato di Ascia e Fucile a Pompa Accompagnato da una Elfa dei Boschi senza Bosco. I disegnini sui manuali sono labbomba."

Sul solito magico +The Shelter  oggi ho parlato di Disciples III: Renaissance, espansione di Disciples 3, ovvero roba per palati fini. Distinti saluti, alè Coppi.

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
"Dobbiamo ricordarci che dietro ad ogni singola opera che ci viene data in pasto e con la quale noi ci svaghiamo c’è un autore; è assolutamente fondamentale che, adesso, ci fermiamo e dietro a Flappy Bird ci mettiamo quel povero stronzo di Nguyen che è stato ad un passo dall’impiccarsi. Siamo stati svezzati con delle vacche da macello con la data di scadenza, ora le boy-band non esistono più perché sono state sostituite da dei minchioni con gli occhiali a fondo di bottiglia e una sovrapproduzione di sebo, e questi minchioni si alzano al mattino e vomitano il loro cuore sui nostri schermi ed a noi viene rimesso il diritto e il dovere di valutare questi cuori. Torniamo essere umani e smettiamo di essere bestie: ora più che mai abbiamo la possibilità di giudicare questi cuori pulsanti, ora più che mai abbiamo il dovere di rispettare questi cuori pulsanti."

Ieri sera è saltato fuori che lo sviluppatore di +The Stanley Parable  non è troppo contento di tutto il successo del suo gioco e che essere famosi è figo fintanto che quello famoso non sei tu. Ricollegandomi al caso di +Flappy Bird ho parlato del rapporto che in questi ultimi anni si è creato tra l'utente e l'autore di un prodotto di intrattenimento e di come il nostro essere stati abituati a divertimenti "usa e getta" ci stia rendendo delle bestie senza cuore. 

Poi c'è anche una foto di Max Pezzali che si è appena fatto chissà quanti pezzi, quindi vale. Tutto questo in diretta su +The Shelter, il tuo paese dei balocchi di fiducia.

Post has attachment
"La vita è una faccenda piuttosto stressante. Richiede il dispendio di un sacco di energie e non sempre questa spesa di forze è sostenibile per lungo tempo. Quando le persone si stancano di faticare per la vita, in genere cercano una via di fuga dalla routine della quotidianità: c’è chi cucina, chi fa sport, chi va in guerra, chi partecipa a un puttan-tour in Thailandia, chi si spara in vena, chi da fuoco ai barboni. Insomma, ci sono diversi modi per scaricare lo stress. Qualche settimana fa mi sono ritrovato in uno stato di particolare stress psico-fisico, così ho deciso che avevo proprio bisogno di uno sparatutto per evitare di cucinare, fare sport, andare in guerra, partecipare a un puttan-tour in Thailandia, spararmi in vena o dare fuoco ai barboni."

Su +The Shelter  ho parlato di Insurgency, una di quelle cose che sono come i tabacchini la sera: le luci accese ti esaltano ma poi arrivi davanti ed è tutto chiuso. In pratica è un gioco in cui a inizio serata ti accorgi di aver finito le cartine.

Post has attachment
Su +The Shelter  oggi ho parlato di Frozen Hearth, che ritengo di aver efficacemente riassunto paragonandolo ad un mattino qualunque: "è come fare colazione con pasta e fagioli, uscire di casa con -10 C°, bersi un caffè, uscire dal bar, fumarsi una sigaretta e tornare in un posto caldo. Il risultato è un attacco di diarrea fulminante."
Wait while more posts are being loaded