Profile cover photo
Profile photo
Fabio Rotondo
206 followers -
wei ji
wei ji

206 followers
About
Posts

Post has attachment
Free DownloadPSD
Free DownloadPSD
plus.google.com

Post has attachment

Post has attachment
Video esplorazione della Casa Gialla!

Post has attachment
La fisarmonica a #Civiasco al tramonto ... #magic

Post has attachment
Copy è un servizio in stile Dropbox. Se ti iscrivi col mio link, hai 20GB di spazio gratis. Funziona anche con iOS e Android

Direttamente da Microsoft :l'inkulator! #fail

Post has shared content
<<Gli Attuali Politici, impotenti, inutili, senza alcun reale potere>>

1Gli attualipolitici «eseguiranno solo ordini impartiti da tecnocrati europei, dai Trattati europei e dai mercati finanziari»
Sono soltanto «figure virtuali, impotenti al 99,9%», niente più che «morti viventi».


«La legge europea, redatta unicamente dalla Commissione Europea di tecnocrati che nessuno elegge –  ha supremazia su ogni legge nazionale italiana. Ne consegue che il Parlamento nazionale è esautorato nella sovranità». Il ruolo subordinato dei Parlamenti nazionali nella nuova Europa significa che “essi dovranno fare gli interessi dell’Unione prima che i propri”, come sancito dai trattati.
 
A cominciare dalla spesa pubblica, ormai insignificante (non oltre il 3% del Pil), che dovrà scendere allo 0,5% del prodotto interno lordo. «Il pareggio di bilancio  va inserito nella Costituzione, come sancito dal Fiscal Compact». Tradotto: «Significa che il governo deve spendere 100 e tassarci 100, lasciando a noi cittadini e imprese esattamente 0 denaro». Unica nostra alternativa: «Erodere i risparmi o indebitarci con le banche». Questo è precisamente l’impoverimento automatico che oggi chiamiamo “la crisi”. «L’Italia ha ubbidito e ha messo in Costituzione il pareggio di bilancio, ma ora sapete che non è stata affatto una scelta parlamentare per il bene del Paese, ma una costrizione esterna dettata dalla minaccia di sanzioni europee».
D’ora in poi, il governo dovrà quindi «sottomettere la legge di bilancio alla Commissione Europea prima che al Parlamento, e solo dopo l’approvazione di Bruxelles potrà  interpellare i deputati». Attenzione: «Se il governo sgarra, potrà essere multato di miliardi di euro»
 
L’Italia, Stato dell’Eurozona, dovrà chiedere l’approvazione alla Commissione Europea e al Consiglio Europeo prima di emettere i propri titoli di Stato. «Anche qui, la funzione primaria di autonomia di spesa dello Stato sovrano è cancellata», grazie al Fiscal Compact. Inoltre, se l’Italia dovrà chiedere un aiuto finanziario al Mes, il Meccanismo Europeo di Stabilità, sarà obbligata a sottoscrivere, in accordo con la Commissione Europea, col Fmi e con la Bce, un Memorandum dove si vincola a obbedire a tutto ciò che Mes e Fmi le imporranno, nonché a tutti i trattati coi loro vincoli, a tutte le condizioni del prestito, persino a critiche e “suggerimenti”. Il Parlamento italiano, quello che gli elettori sono chiamati a rinnovare a febbraio, «non ha alcuna voce in capitolo neppure qui».
 
Infine, Mario Draghi: per statuto, il governatore della Bce ha il potere di «ricattare qualsiasi banca italiana» attraverso le prerogative della Struttura di Controllo del Rischio, «e anche qui il governo italiano è impotente». Avendo perduto con l’ingresso nell’Eurozona la sua moneta sovrana, l’Italia dipende dai mercati di capitali internazionali per ricevere ogni centesimo di euro che spende per la vita dello Stato, «per cui è da essi ricattabile al 100%». In altre parole: «Il governo, il Parlamento, i cittadini, la Costituzione sono alla mercé dei mercati, interamente». Le elezioni? «Voterete dei morti, impotenti, inutili, senza alcun reale potere»
Photo

Post has attachment

Sono online le nuove date per i corsi di #PNL  , #Photoshop , #Blender  e #HTML5 . Sul sito di OS3 nella sezione "corsi":

http://www.os3.it

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded