Profile

Cover photo
Fabio “Pixel” Colinelli
Attended ITIS Forlì
Lives in Cesenatico
1,001 followers|442,012 views
AboutPostsPhotosYouTubeReviews

Stream

1
Add a comment...
 
 
Lettera aperta di +Italo Vignoli al Predidente del Consiglio (e a un sacco di altra gente!).
 ·  Translate
Italo Vignoli scrive una Lettera Aperta a governo, istituzioni e professionisti, sulla Cittadinanza Digitale in Italia.
1 comment on original post
1
Add a comment...
 
Digital Thinking
2
Add a comment...
 
Sarà la solita minestra?
Intanto un invito l'ho richiesto.
 ·  Translate
Simple, beautiful & ad-free.
2
David Gervasoni's profile photoFabio “Pixel” Colinelli's profile photoMatteo Baranzoni's profile photoMarco Franchi's profile photo
4 comments
 
Scusate l'intromissione... Se qualcuno ha gentilmente un invito da girarmi gliene sarei molto grato marco.franchi@gmail.com :-) 
 ·  Translate
Add a comment...
21
2
Luca Savio's profile photoFlavio “WarriorS” Cola's profile photo
Add a comment...
 
Synaptics ha finalmente consegnato il nuovo firmware del digitizer nelle mani di OnePlus; per ora è disponibile nelle nightly, un update ufficiale arriverà presto. Quasi tutti gli utenti confermano: il problema è risolto.
6
1
Fabio “Pixel” Colinelli's profile photoSimone Bussoni's profile photoEnrico Bastelli's profile photoAndrea Bravetti's profile photo
22 comments
 
+Simone Bussoni
Funziona molto meglio. Bilanciamento dei bianchi fatta molto meglio, qualità generale delle foto assolutamente imparagonabile. Funziona meglio anche al buio.
Si, anche la SlimKat funziona bene sull'Opo, ho provato anche quella.
 ·  Translate
Add a comment...
 
Nasce l'Associazione LibreItalia: una casa per tutti gli utenti italiani di LibreOffice

Con l'adozione di LibreOffice, la pubblica amministrazione in Italia potrebbe risparmiare almeno 600 milioni di euro

Perugia, 28 agosto 2014 - I membri italiani di The Document Foundation hanno dato vita all'Associazione LibreItalia, che ha l'obiettivo di aggregare tutti gli utenti italiani di LibreOffice per accelerare la diffusione e la promozione della suite, intesa come strumento libero di produttività individuale e automazione d'ufficio in grado di ridurre il digital divide e abbattere le barriere all'accesso degli strumenti di information technology alle fasce più deboli della popolazione.

Inoltre, LibreItalia promuoverà il formato standard per i documenti da ufficio ODF/Open Document Format (ISO/IEC 26300), che è stato recentemente adottato dal Governo del Regno Unito come riferimento per tutti i contenuti, insieme a PDF/A.

Il primo Consiglio Direttivo - in carica per due anni - è composto da sette membri: Sonia Montegiove, Presidente; Marina Latini, Vice Presidente e Chief Technical Officer; Giordano Alborghetti, Tesoriere; Andrea Castellani, Alfredo Parisi, Gabriele Ponzo e Italo Vignoli, Consiglieri.

"L'Associazione LibreItalia è l'evoluzione naturale del movimento che ha portato l'omonima comunità virtuale ad avere più di 2.400 membri in 16 mesi, e la suite a essere adottata dalle Province di Perugia, Bolzano, Cremona e Macerata, da molti comuni, da diverse aziende sanitarie, e da un numero purtroppo impossibile da stimare di aziende private", ha commentato Sonia Montegiove, che ha contribuito al progetto di migrazione della Provincia di Perugia. "Adottando LibreOffice su larga scala, la pubblica amministrazione potrebbe risparmiare almeno 600 milioni di euro (fonte: elaborazione LibreItalia su dati della Provincia di Perugia)".

"LibreOffice ha raccolto l'eredità di OpenOffice.org, aggregando la maggioranza della comunità a livello internazionale, per cui era importante dare una casa a tutti gli utenti italiani che erano rimasti senza un punto di riferimento", ha aggiunto Italo Vignoli. "LibreItalia farà quello che tutti si aspettano da un'associazione per il software libero, ovvero educazione e promozione, ma anche comunicazione e marketing, e pressione a livello politico e istituzionale".

Il sito LibreItalia si trova all'indirizzo http://www.libreitalia.it, dov'è possibile trovare tutte le notizie che riguardano LibreOffice e l'associazione. Per aderire a LibreItalia, è necessario fare domanda - dopo aver letto le due pagine Chi Siamo (http://www.libreitalia.it/chi-siamo) e Statuto (http://www.libreitalia.it/statuto) - riempiendo il modulo all'indirizzo http://www.libreitalia.it/diventa-socio.

Le quote sociali per il 2014 sono state fissate in 50 euro per i soci sostenitori, 10 euro per i soci ordinari e 5 euro per i soci studenti.

Per informazioni: info@libreitalia.it.

via +Italo Vignoli 
 ·  Translate
8
3
ugo rosa's profile photoAldo Latino's profile photo
Add a comment...
Have him in circles
1,001 people
Fred Grott's profile photo
Laura Tedaldi's profile photo
Lori Blass's profile photo
Clara Serina Makribuband's profile photo
Flora'sNet florasnet's profile photo
Tarun Gehlot's profile photo
Ivo “Scrittore” Ragazzini's profile photo
Massimo Ferrara (Ekoore)'s profile photo
Andrea Dallan's profile photo
 
Ricevo dal grande +Italo Vignoli e condivido volentieri

Un approccio innovativo presenta LibreOffice ai nuovi utenti di PC, e con esso i vantaggi del software libero e open source e delle comunità.

Paolo Alto e Perugia, 16 giugno 2015
Open Source Initiative (OSI) annuncia che Associazione LibreItalia, organizzazione senza fini di lucro che lavora per ridurre il digital divide e abbattere le barriere alla cittadinanza digitale in tutta Italia, è diventata Affiliate Member di OSI.

LibreItalia rappresenta una grande comunità in forte crescita, che
promuove il software libero e open source attraverso l'uso della suite di produttività personale LibreOffice. Per questo, LibreItalia ha un ruolo fondamentale per l'educazione dei cittadini digitali alla libertà del software, non solo a livello individuale ma anche a livello aziendale e governativo.
LibreItalia ha circa 200 soci attivi, che emergono da una comunità di circa 3.000 sostenitori.

"LibreItalia condivide la visione di Open Source Initiative, e crede negli
stessi principi di educazione, promozione e supporto del software libero e open source", afferma Italo Vignoli, Presidente Onorario di Associazione LibreItalia. "Unendosi a OSI, LibreItalia rafforza la sua posizione in Italia, dove è una delle associazioni più attive nel mondo del software libero, soprattutto nell'area delle relazioni con gli ambienti della pubblica amministrazione".

"Associazione LibreItalia è la casa italiana di LibreOffice, e in quanto
tale rappresenta una delle comunità del software libero più grandi e
attive", aggiunge Vignoli. "LibreItalia promuove la crescita della
comunità, insieme all'educazione, al marketing e alla comunicazione per l'adozione del software libero nelle aziende e nella pubblica
amministrazione".

Secondo Simon Phipps, Director,Affiliate Member Program di OSI: "Le suite per ufficio sono uno tra i software più diffusi tra gli utenti, e
LibreItalia dimostra che - partendo da un software specifico ma molto
importante come LibreOffice - un'organizzazione può interagire con le
aziende e le pubbliche amministrazioni in modo tale da promuovere l'uso del software libero e open source a tutti i livelli".

Phipps ha proseguito: "Siamo felici che LibreItalia diventi Affiliate
Member di OSI, e suggeriamo alle altre organizzazioni di trarre ispirazione dal loro esempio e dalle loro attività, per riprodurli anche in altri Paesi".

Lo Affiliate Member Program permette alle organizzazioni di ogni tipo di impegnarsi attivamente per lo sviluppo di OSI. L'affiliazione consente a qualsiasi comunità, organizzazione o istituzione impegnata nei confronti del software open source a sostenere OSI nella sua missione educativa a favore del software libero,per rafforzare l'unione tra le diverse entità che operano a favore del software libero e open source. Per maggiori informazioni sull'Affiliate Member Program di Osi, e sulle modalità di affiliazione, è disponibile la pagina:
http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09UUEUABU0CAAoJAg

A proposito di Associazione LibreItalia:

Associazione LibreItalia è l'organizzazione senza fini di lucro che
aggrega tutti i sostenitori italiani di LibreOffice, per promuovere
l'adozione delle suite libere per ufficio e del formato standard dei
documenti Open Document Format (ODF) nelle organizzazioni di ogni tipo e dimensione. Il Consiglio Direttivo - in carica per due anni - è composto da sette membri: Sonia Montegiove, Presidente; Marina Latini, Vicepresidente e Chief Technical Officer; Giordano Alborghetti, Tesoriere; Andrea Castellani, Alfredo Parisi, Gabriele Ponzo e Italo Vignoli, Consiglieri. Il sito di Associazione LibreItalia è all'indirizzo
http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09UUUUABU0CAAoJAg

A proposito di Open Source Initiative

Fondata nel 1998, Open Source Initiative protegge e promuove il software open source, fornendo un riferimento per lo sviluppo e il successo della comunità. Essa promuove il software libero e open source nella società attraverso l'educazione, l'infrastruttura e la collaborazione. OSI è un'organizzazione senza fini di lucro per il progresso sociale, con sede in California. Per maggiori informazioni su OSI e sul programma di affiliazione:
http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09UUEUABU0CAAoJAg
 ·  Translate
The OSI Affiliate Scheme allows non-profit and not-for-profit organizations to become OSI members. Affiliate membership is an ideal way for open source projects and the communities that support them to support the mission of the OSI and contribute to the continued awareness and adoption of open ...
4
Add a comment...
 
Eclisse ripresa dal mio Oneplus 
 ·  Translate
8
Davide Bugli's profile photoFabio “Pixel” Colinelli's profile photo
2 comments
 
+Davide Bugli e chi lo sa dove mi trovavo... dannata cabina telefonica
 ·  Translate
Add a comment...
 
ricordo ancora una puntata delle "iene" dove venivano messi a confronto windows con linux e l'allora AD di Microsoft Italia riportava (testuali parole) non riteniamo che l'apertura del codice possa portare miglioramenti che i nostri tecnici non siano in grado di fare
Effettivamente ci sono (quasi) riusciti: 17 anni dopo
 ·  Translate
19
9
raffaele raimondo's profile photoDennison Brillo's profile photoCarlo Zamagni's profile photoMarco Alici's profile photo
 
Comunque a me Lubuntu ha ucciso la batteria del tablet 😭😭😭
 ·  Translate
Add a comment...
 
senza parole
(trad. NO WORD)
#noword
 ·  Translate
 
In terza elementare c'è una materia che si chiama #informatica. Il libro di testo "insegna" che per scrivere con il computer si usa Microsoft #Word. Perché nessuno si indigna? Perché in una scuola pubblica c'è un soggetto privato che maschera la propria pubblicità nelle pagine dei libri? Quanto paga #Microsoft al Ministero dell'Istruzione per diventare di fatto una materia di studio? Sarebbe normale se domani qualcuno dicesse (e scrivesse in un libro di testo) che per andare a scuola l'unico zaino da acquistare è solo quello di una determinata marca? 
 ·  Translate
6
Marco Grossi's profile photosimone viozzi's profile photo
9 comments
 
Buono a sapersi
Add a comment...
 
Va precisato che il telefono in sé si ricaricherà alla solita velocità, ma visto che la batteria è così rapida in soli 15 minuti avrai una scorta di energia tale da caricarlo completamente.
Cosa cazzo cosa!?

Poi il resto dell'articolo non è da meno... -.-

#wireditalia  
 ·  Translate
Altro che Twilight, i vampiri siamo noi. Non chiediamo sangue, ma energia e stiamo diventando così ingordi di elettroni che non ci bastano mai. Tra smartphone, tablet, computer e macchinette fotografiche, basta muoversi un attimo da casa per andare in panico. Se dieci anni fa ci avessero detto che i telefoni del futuro sarebbero stati costantemente scarichi avremmo riso. E invece è ciò che accade ogni giorno. La soluzione però c'è e si chi...
5
Paolo Bergamaschi III's profile photoStefano “ViperSte” Di Concetto's profile photoFrancesco Cecchi (ishter86)'s profile photoPaolo Paganelli (goopaga)'s profile photo
10 comments
 
Mhhhh..... Non ho letto bene l'articolo ma dei tempi di ricarica così li fai solo con dei supercap..... 3000mAh.... Potrebbero anche starci dentro un pacco di supercapacitors.... Interessante
 ·  Translate
Add a comment...
People
Have him in circles
1,001 people
Fred Grott's profile photo
Laura Tedaldi's profile photo
Lori Blass's profile photo
Clara Serina Makribuband's profile photo
Flora'sNet florasnet's profile photo
Tarun Gehlot's profile photo
Ivo “Scrittore” Ragazzini's profile photo
Massimo Ferrara (Ekoore)'s profile photo
Andrea Dallan's profile photo
Work
Occupation
Perito
Employment
  • Perito, present
Places
Map of the places this user has livedMap of the places this user has livedMap of the places this user has lived
Currently
Cesenatico
Previously
Forlimpopoli - Cesena
Story
Tagline
per volare non basta un mantello
Introduction
Mi sento fiondato nel tutto (cit. Diego Pi)
Education
  • ITIS Forlì
    Termotecnica, 1982 - 1987
Basic Information
Gender
Male
Relationship
In a relationship
Apps with Google+ Sign-in
  • Clash of Clans