Foto di copertina del profilo
Foto del profilo
Emergenza Borderline
14 follower -
Emergenza Borderline la prima associazione in Italia ad occuparsi specificamente di disturbo di personalità borderline.
Emergenza Borderline la prima associazione in Italia ad occuparsi specificamente di disturbo di personalità borderline.

14 follower
Informazioni
Post

Il post contiene un allegato
"Quando stai male sei un problema perché fai sentire inadeguato chi ti sta intorno. Gli altri vorrebbero che tornassi nei ranghi il prima possibile mentre tu non ce la fai e finisci per spiattellargli in faccia una realtà che nessuno vorrebbe mai vedere: in certi momenti non si può fare nulla, bisogna solo esserci."
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
"Aumentiamo la difficoltà: il DBP non arriva quasi mai da solo, nella stragrande maggioranza dei casi è possibile diagnosticare qualche altro disturbo in comorbidità. Vale a dire che più di un disturbo convivono nella stessa persona come due coinquilini nello stesso appartamento. È un'ipotesi ansiogena ma saperlo è anche l'unico modo per approcciare questa parentesi di vita nella maniera più efficace." #emergenzaborderline

<3 Noi ci siamo <3
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Ci sono molti motivi per i quali la terapia, per una persona diagnosticata borderline, può far fatica a decollare... uno di questi è la memoria.
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Sei sicuro di sapere proprio tutto sul disturbo borderline?
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
"Abbiamo già avuto modo di introdurre Marsha Linehan e il suo metodo per trattare il disturbo di personalità borderline, la DBT. Questo tipo di terapia cognitivo-comportamentale prevede l'apprendimento di una serie di Skills cioè delle strategie da imparare per arrivare alla fine del percorso a poter gestire il disturbo."
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
"Chi ha avuto una madre che ha sofferto di disturbo di personalità Borderline (DPB), quasi sicuramente avrà avuto con lei un rapporto difficile. La mamma borderline può cambiare atteggiamento repentinamente, passando dalla trascuratezza a un eccesso di coinvolgimento.
Se anche questa persona non dovesse aver ricevuto una diagnosi ufficiale, ci sono alcuni segnali da tenere d'occhio: vediamo alcuni dei molti modi in cui il disturbo borderline si manifesta nella genitorialità." #emergenzaborderline

<3 Noi ci siamo <3
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
La resilienza, ci spiega Elisabetta Calabrese, è "un processo dinamico e multidisciplinare che aiuta la persona a riprogettare la propria vita in una prospettiva ottimistica tenendo conto della sua unicità e aiutandola a dare un senso al suo vissuto". Una competenza della quale siamo tutti indistintamente dotati ma che va educata per poterla esprimere al meglio. L'autrice individua inoltre alcune caratteristiche che fanno parte della persona resiliente: l'autostima, l'autocontrollo, l'abilità nel mantenere relazioni sociali e l'assertività. Quanto sono distanti questi aspetti dalle persone con disturbo di personalità ma in generale affette da disturbi psichiatrici? Quanto è difficile che se ne senta parlare nei contesti che abitualmente si frequentano?
Aggiungi un commento...

Il post contiene un allegato
"Durante il primo anno di università avevo ridotto il mio apporto calorico giornaliero a 250 kcal—due fette e mezza di pane a cassetta o cinque mele—e ho lentamente cominciato a perdere il controllo. Bevevo, mi drogavo e frequentavo la vita notturna con fervore quasi religioso. Il mio corpo ha cominciato a cedere. Non mangiavo abbastanza e mi cadevano i capelli. Le unghie mi sono diventate blu. Mi si squamava la pelle. Una volta dopo una serata ho mangiato un panino e poi mi sono obbligata a correre su e giù per le scale fino a svenire per "smaltire". A un certo punto sono andata all'infermeria del campus e ho detto che avevo bisogno di aiuto. Pesavo meno di 40 chili, ma il medico mi ha risposto che non ero messa abbastanza male per una diagnosi di disturbo alimentare, e il disturbo borderline di personalità (DBP) non è nemmeno stato preso in considerazione." #emergenzaborderline
Aggiungi un commento...
Attendi che gli altri messaggi siano caricati