Profile cover photo
Profile photo
canestriniLex | studio legale Canestrini
5 followers -
Difendiamo diritti.
Difendiamo diritti.

5 followers
About
canestriniLex | studio legale Canestrini's posts

Post has attachment
L'attacco alla funzione difensiva passa anche attraverso insinuazioni, congiuntivi, ipotesi.

I fatti, ovviamente, non interessano.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/agli-avvocati-degli-immigrati-vanno-100mila-euro-mese-1358363.html

Vendetta. Giustizia.

".. lo Stato di diritto s’impone proprio allo scopo di trasformare le esigenze di vendetta privata in domanda di giustizia pubblica, sottraendo Caino alla disponibilità di Abele e inventando – con il processo – un luogo pubblico di dibattimento dialogico, razionale (e non emotivo).

Lo dico così, con la massima franchezza possibile:

«Bisogna essere chiari, non penso che le istituzioni debbano chiedere il permesso alle vittime per legiferare, decidere se dare una grazia, un permesso premio, una libertà anticipata o vigilata. Sono cose che devono essere fatte nell’interesse generale, che può non coincidere con quello dei “familiari delle vittime”, e se lo Stato, la magistratura, il governo o il Presidente della Repubblica pensano che un atto sia corretto, necessario, motivato, allora possono certo farsi paralizzare dai dolori privati». (Mario Calabresi, Spingendo la notte più in là, Mondadori, 2007).

E’ una politica cinica e solo apparentemente compassionevole quella che usa l’empatia verso le vittime per giustificare la scorciatoia dell’inasprimento delle pene e della tolleranza zero in luogo della via (costituzionalmente imposta) del diritto penale minimo e della risocializzazione del reo."

Prof. Andrea Pugiotto, "il volto costituzionale della pena", canestriniLex.com.

Post has attachment
La presunzione di innocenza è violata quando l'autorità giudiziaria richieda all'imputato una tesi alternativa a quella dell'accusa.

http://canestrinilex.com/risorse/non-e-limputato-a-dover-dare-una-tesi-alternativa-cass-4196816/
Photo

Post has attachment
In tema di libertà di espressione del giornalista, sono ammessi una certa dose di provocazione ed esagerazione; la condanna penale rappresenta la più grave forma di interferenza nel diritto di libertà di espressione.
"Une certaine dose « d’exagération » ou de « provocation » est alors permise dans le cadre de l’exercice de la liberté journalistique" (Corte EDU, Reichman vs. Francia, 50147/11).

http://canestrinilex.com/risorse/giornalisti-devono-poter-esagerare-corte-edu-5014711/
Photo

Post has attachment
L'uso di sarcasmo e ironia da parte del giornalista ricade sotto il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ribadisce che quando si tratta di temi di interesse generale è ammesso "un certo grado di esagerazione e provocazione".

The use of sarcasm and irony is perfectly compatible with the exercise of a journalist’s freedom of expression. The Court reiterates that, while any individual who takes part in a public debate of general concern must not overstep certain limits, particularly with regard to respect for the reputation and rights of others, a degree of exaggeration or even provocation is permitted; in other words, a degree of immoderation is allowed.



Post has attachment
La sola presenza fisica di un avvocato qualsiasi senza conoscenza degli atti e senza rapporto di fiducia non garantisce effettività del diritto di difesa.

(Sezioni Unite Penali di Cassazione, sentenza n. 41432/2016)
Photo

Post has attachment
"Rispetto dei diritti fondamentali in ambito europeo tra presunzioni ed effettività"

Il decalogo italiano per rilevare nel procedimento MAE il rischio di trattamento carcerario inumano o degradante.

Nicola Canestrini, Giurisprudenza Penale Web, 2016, 10.

Post has attachment
Photo

Post has attachment
"...non è sufficiente avere clienti abbastanza soddisfatti. I clienti soddisfatti se ne vanno senza alcuna buona ragione, anche solo per provare qualcosa di nuovo. Perché no? Il profitto e la crescita di un'azienda derivano da quei clienti che sono deliziati dal vostro prodotto o dal vostro servizio, i clienti fidelizzati. A questi clienti non serve la pubblicità e non necessitano di stimoli: vengono da voi a comprare e portano con loro un amico."
(W. Edwards Deming)
Photo

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded