Profile cover photo
Profile photo
Associazione Culturale Calipso
158 followers -
L'Associazione Culturale Calipso organizza visite guidate a Roma e dintorni
L'Associazione Culturale Calipso organizza visite guidate a Roma e dintorni

158 followers
About
Posts

Post has attachment
Una Roma tutta scoprire con gli itinerari di Calipso. E Roma diventerà ancora più bella!
Add a comment...

Post has attachment
E' il colle simbolo dell'Unità d'Italia, lo sapevate? E fu proprio Garibaldi che da deputato promosse questo riconoscimento.
Volete sapere perché? Venite domenica pomeriggio!
Add a comment...

Post has attachment
Il più grande parco di Roma, ricco di verde, di fauna...di arte e di storia. Venite a scoprirla con Calipso?
Add a comment...

Post has attachment
Una chiesa, ricca di storia e custode di veri capolavori, con annesso un gioiello: eppure, San Pietro in Montorio è per lo più sconosciuta ai contemporanei....ma non lo era nei tempi passati. Venite a scoprirla con Calipso?
Add a comment...

Post has attachment
Ara Pacis
.... Appuntamento Lungotevere in Augusta, ingresso Non adatta agli amici a 4 zampe
Ara Pacis
Ara Pacis
associazioneculturalecalipso.blogspot.com
Add a comment...

Post has attachment
Una chiesa ad un incrocio, uno snodo importante del traffico romano. Ci passi e neanche la noti. Entri e resti abbagliato. Un trionfo di barocco. Capolavori, uno dopo l’altro. Il culmine, nel transetto. Due pezzi unici. Uno è creatività, l’altro ispirazione. Santa Maria della Vittoria, dove l’arte raggiunge l’estasi. Ed è la sindrome di Stendhal
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Villa d’Este, capolavoro del Rinascimento
Educato dalla nascita all’abito talare, ambizioso di carattere, il figlio di Lucrezia Borgia e Alfonso d’Este, sperava veramente di poter sedere sullo stesso trono di suo nonno, Papa Alessandro VI, al secolo Rodrigo Borgia. Ma la speranza di Ippolito d’Este fu vanificata già al suo primo conclave, quando se la batté con il cardinale Giovanni Maria Ciocchi Del Monte, al quale cedette il passo quando intravvide la sconfitta certa.
E così, dal neoeletto papa Giulio III, Ippolito d’Este ottenne il governatorato di Tivoli, cittadina che come la sua famiglia era molto legata alla figura di Ercole. Ma l’ingresso trionfale nella nuova sede fu una vera delusione per quel cardinale abituato a vivere in sontuose regge, ospite delle più importanti corti d’Europa, come quella di Francesco I, re di Francia, suo protettore, che gli fece ottenere sì la porpora cardinalizia, ma non riuscì ad accontentare il suo protetto – e se stesso – nel vederlo divenire papa.
Quindi al collezionista Ippolito non rimaneva altro che investire tutte le sue ingenti ricchezze per ristrutturare quel fatiscente convento annesso alla chiesa di Santa Maria Maggiore e trasformarlo in una sontuosa reggia, degna del suo rango, chiamando gli artisti più richiesti dell’epoca e creare il prototipo di villa, fonte di ispirazione per le altrettanto magnifiche Versailles e Caserta.
La Valle Gaudente, così si chiamava quel dolce pendio ove si affacciava l’antico convento, era inoltre ricco di tesori nascosti, perché la maestosa Villa Adriana si estendeva fino lì e Ippolito d’Este poté così coltivare la sua passione di arricchire la sua già vasta collezione di antichità romane.
Villa d’Este, capolavoro del giardino italiano, è uno dei siti inseriti nell'UNESCO. Con la sua impressionante concentrazione di fontane con giochi d'acqua e musiche idrauliche, ninfei, grotte e varietà di piante, ha ispirato i più importanti giardini di regge europee, e ancora oggi trasporta il visitatore in un luogo fiabesco d'altri tempi.
Pirro Ligorio fu certamente il genio indiscusso della creazione di una sì tale magnificenza che lascia il visitatore senza fiato e sempre più desideroso di scoprire il filo conduttore che lega le numerosissime fontane una all’altra. Nessuna creazione, d’altra parte, è sorta lì per caso: l’allegoria è la trama di tutto il parco e la volontà di stupire il visitatore, ieri come oggi, l’intento palese di quel cardinale alla stregua degli antichi Cesari.
Add a comment...

Post has attachment
Pasquetta chiama la gita fuori porta e il meteo lo consentirà! Guardate questo programma....;-)
Add a comment...

Post has attachment
Pasqua con i tuoi, Pasquetta con che vuoi. E se alla gita fuori porta si abbinasse la visita guidata ad una meravigliosa Vila Rinascimentale? E poi un bel pranzo in un ristorante tipico....che ti aspetti di più?
Villa d’Este
Villa d’Este
associazioneculturalecalipso.com
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded