Shared publicly  - 
 
"Android is the only hope to stand tall against Apple and it’s currently in a sad state. The old adage of choice is good is working against Android. As an owner of both an Android and iPhone, I sincerely believe Android is a better OS but the iPhone is a better device."

Agreed.
1
Alessandro Lepore's profile photoDiego Guidi's profile photoAlessandro Mencarini's profile photoEmanuele Canavesi's profile photo
28 comments
 
It may just be because I've got the device rooted before I've removed the plastic protection wrap, but I have to use both iOS devices and Android, and I prefer my Androids.
That's just me though.
 
+William Brine that's exactly the point. Unless you get yourself a Nexus, you have to root an Android device for the best experience. Which doesn't apply for the iStuff.
 
yes, the real iphone <something> alternative is always the current nexus <something>, all other devices are another category that apple don't have.
 
io vado di italiano, scusate!
colpevolizzare android perchè la babele di dispositivi rende la fruizione "peggiore" è implicitamente ammettere che la filosofia "chiusa" di ios è quella vincente (cosa che porebbe anche essere, per carità).
io semplicemente penso che la "colpa" è di chi rilascia i dispositivi android, non di android.
Translate
 
+Diego Guidi ma cosa sta facendo Google per ridurre frammentazione e bloatware? Non è questione di chiuso o aperto, ma di fruibile o meno per i consumatori. E su questo abbiamo una risposta: iPhone copre 2/3 delle vendite di smartphone.
A me piace molto Android, ma in questo thread finora hanno commentato solo sviluppatori software :-)
Translate
Translate
 
android è su dispositivi da 100 a 600 euro, sulla fascia alta iphone è predominante per la migliore esperienza d'uso, cosa che peraltro dico da quando esiste android.
cosa dovrebbe fare google? ad esempio bloccare lo sviluppo di interfacce personalizzate? imho dovremme farlo, ma occorreva rilasciare android sotto licenze diverse. android è libero, ognuno lo usa come preferisce, quello che può fare google è solo accordarsi con i produttori e rilasciare i nexus.
Translate
 
esatto, è come dire che la distro "sarcazzo linux" è brutta, è lenta eccetera. quello è il lavoro mediocre di qualcuno su una base valida, nient'altro. open = possibilità di scelta, open = ognuno si fa la sua versione (per assurdo).
apple produce solo il top di gamma, quindi va confrontato unicamente con il top di gamma di google: è così inferiore? a me non sembra.
Translate
 
badate bene, io non dico "viva android perchè è libero", e nemmeno "viva ios perchè è chiuso". dico solo che l'apertura di android ha un prezzo (peggiore esperienza d'uso per l'utente, frammentazione, difficoltà di aggiornamento) e ha dei vantaggi (economicità e ubiquitarietà dei dispositivi). wp7 sta provando a mettere un pò di uno e un pò dell'altro.
Translate
 
+Alessandro Lepore la differenza tra i top di gamma non la sentiamo noi che smanettiamo con queste cose anche per lavoro. Mia madre usa iPad: dovesse entrare in contatto con un tablet Android non ci capirebbe niente e non per una questione di abitudine.
La comparazione con Linux sta in piedi a metà: Debian non è associabile all'azienda Red Hat. Invece vedi TouchWiz e se non sai cosa c'è dietro pensi "Ma che schifo han fatto quelli di Google?".
Mountain View deve iniziare a mettere un freno a produttori e (soprattutto) carriers. Altrimenti Android andrà a puttane.
Translate
Translate
 
onestamente io tutto questo problema di frammentazione non lo vedo...cioè allo stato attuale all'utente medio non importa e non cambia una cippa lippa, siamo solo noi tecno geek che ci stiamo tirando un sacco di paranoie
Translate
 
se il 3/4 della gente compra iphone un motivo ci sarà
Translate
 
+Diego Guidi veramente mi sembra che android abbia il 50% di marketshare, ma magari mi sbaglio.
se poi vogliamo analizzare solo gli usa mi sembra un po' fazioso
Translate
 
android ha ben più del 50% del mercato, che però comprende dispositivi da 100 a 600 euro. se guardi la fascia di prezzo dove è presente apple (ovvero la 500-600) le percentuali son ben diverse.
Translate
 
in realtà è molto differente, in usa il paragone lo devi fare tra la fascia di prezzo del contratto con cui ti danno il telefono (visto che di fatto il mercato dei cellulari senza carrier è quasi inesistente lì). e lì le differenze di prezzo se non sbaglio si assottigliano parecchio, leggevo che alcuni android costano pure di più dell'iphone
Translate
 
+Emanuele Canavesi ottima osservazione questa. in effetti anche da noi se prendi il cellulare con tre le cose si assomigliano parecchio. sarebbe curioso capire il rapporto tra utenti ios e utenti android tra i clienti di tre che hanno sottoscritto il contratto.
Translate
 
Il problema vero è un altro: http://news.cnet.com/8301-1035_3-57408051-94/apple-samsung-all-your-handset-profits-are-belong-to-us/
"By itself, Apple accounted for 80 percent of the profits in the period."
Gli altri per star dietro mettono margini bassissimi e fanno fare margini alti a carrier e rivenditori.
E +Diego Guidi, è sempre un problema di marketing. È solo che sbagliamo a intendere la parola: "marketing" non significa "pubblicità". Il fatto che Apple tolga il peso della scelta del device all'utente semplificandogli l'acquisto è marketing. Il fatto che si sia creato un ecosistema unico per lo sviluppo delle app per iOS e non ci sia un "Amazon App Store" anche per iPhone è marketing :)
Translate
 
+Emanuele Canavesi la frammentazione porta due conseguenze all'utente finale non geek: 1) Perché Instagram è arrivata su Android con 2 anni di ritardo? Perché Epic Games non porterà Infinity Blade e l'Unreal Engine su Android? Colpa della frammentazione. 2) La user experience di HTC Sense, TouchWiz e quella nativa Android sono diversissime. Un utente che vuole upgradeare da un device all'altro si perde se non resta nel seminato della stessa azienda.
Translate
 
il loro obiettivo era fare sistemi diversi, per ovvie ragioni di immagine, e l'hanno fatto male. il consumatore trova scritto sempre "android" nel volantino e pensa sia lo stesso prodotto, HTC o acer.
forse basterebbe restringere la licenza sull'uso del nome android, non tanto su quello del software.
se macosx avesse scelto linux al posto di mach, sicuramente non l'avrebbero spacciato come "apple linux" ma avrebbero puntato comunque su un loro prodotto nascondendo il sottobosco: invece sti qua non ci riescono, e sfruttano il nome android per avere la loro fettina di mercato.
Translate
 
+Alessandro Mencarini ripeto l'utente medio di quei problemi se ne infischia (a parte che non so quale complicanza possano aver avuto a fare instagram su android...) semplicemente perchè la media è molto più in basso di quello che tu pensi. la media è appena sopra il "perchè dovrei volere un telefono con internet?"
Translate
 
+Emanuele Canavesi se se ne infischia così tanto, perché vendono iPhone un tanto al chilo? Perché c'è un ABISSO nella vendita di tablet Android rispetto agli iPad? Non può essere solo coolness factor e il comparto tablet lo dimostra: dove la differenza di qualità è più marcata, è più marcato anche il divario commerciale tra Apple e il resto del mondo. Per di più il tablet Android più venduto negli USA è il Kindle Fire, e non è un bel segnale per Google.
Translate
 
+Diego Guidi Anche Samsung: prima Bada, ora le customizzazioni di Android. Anzi: se la guardi in questa ottica Samsung ha l'OS quasi bell'e pronto, dovrebbe avere profitti ben maggiori del 15% della industry :)
Translate
Translate
 
Vabbé ma Bada lo citavo solo come esempio estremo, è chiaro che è un morto che cammina anche per loro. Però dicevo che la maggior parte dei profitti su smartphone lo fanno spendendo molto poco per il core del sistema operativo. Ciononostante i margini sono anni luce distanti da Apple.
Translate
 
+Alessandro Mencarini guarda secondo me per quanto riguarda i tablet il punto è il rapporto qualità percepita/prezzo. per 200 dollari vs 400 posso pensare di prendermi un kindle 7 pollici al posto di un ipad. se però cerchi di vendermi un galaxy tab 7 a 400 io ti riderò in faccia...
il punto è che apple per nome/status è partita da dominatrice e gli altri invece di fare undercut sul prezzo per un prodotto simile escono allo stesso prezzo per un prodotto inferiore... oltretutto escono con mille modelli la cui differenziazione e supporto non è chiara (oltre a scelte di implementazione discutibili e colossali errori)
Translate
 
per quanto riguarda i margini invece è questione di strategie, samsung utilizza gli scarti di produzione delle linee high end per fabbricare i telefoni low end (anche se finalmente ha capito che deve fare un telefono di fascia alta all'anno pena far concorrenza a se stessa). quindi invece di puntare ad ottimizzare l'efficienza della linea sfrutta i prodotti di scarto, apple fa il contrario fino all'eccesso (anche perchè non producono direttamente loro ma acquistano solo quello che serve)
Translate
Add a comment...