Profile cover photo
Profile photo
ActivTrades Italia
319 followers -
ActivTrades è un broker leader di mercato, pluripremiato e specializzato nella negoziazione di Forex e CFD.
ActivTrades è un broker leader di mercato, pluripremiato e specializzato nella negoziazione di Forex e CFD.

319 followers
About
Posts

Post has attachment
LIVELLI TECNICI.
La debolezza dello yen, la buona chiusura delle principali borse americane venerdì e il permanere delle quotazioni nella fascia alta del triangolo che ingabbia i prezzi dalla seconda quindicina di maggio sospinge oggi le quotazioni di Ita40 nuovamente sopra area 21.000 punti.
I principali listini europei stanno affrontando l’inizio della settimana con molta prudenza, in attesa dei dati macro principali che usciranno fra mercoledì e venerdì e senza particolari idee tecniche su cui giocarsi scommesse forti. I volumi sono già molto estivi e pertanto i professionisti cercano di essere prudenti e non buttare via performance.
Osservando un grafico a time frame orario, la struttura del derivato su Piazza Affari sembrerebbe di bandiera continuativa, che oggi deve fare i conti con le resistenze poste a 21.140.
Il quadro tecnico resta contemporaneamente costruttivo ma anche prudente, legato da un lato alla situazione tecnica delle principali borse mondiali (che per adesso non scendono ma comunque si stanno lievemente caricando di volatilità) e per altri aspetti condizionato dalla stagionale diminuzione dei volumi. Quest’ultimo fattore potrebbe introdurre rumore improvviso e questo i professionisti lo sanno molto bene.
A conforto di una situazione moderatamente positiva di rimbalzo per le borse vi sono i fattori macroeconomici: non pare al momento di vedere alternative di impiego di capitali nell’oro, anche oggi molto debole, e nel settore obbligazionario. Qui un rimbalzo odierno - almeno osservando il Bund - pare esservi, ma allo giudicherei da ipervenduto; la struttura tecnica di medio lungo termine mi sembra compromessa e quindi soprattutto osservando il comportamento dei T Bond non escluderei che le borse possano continuare a giovarsi, anche se magari per poco tempo, della relativa assenza di alternative credibili in termini di impiego del denaro.

Buon trading.
Giovanni Lapidari

I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.

Photo
Add a comment...

Post has attachment
SPREAD.

Le forti vendite sulle principali borse avvenute nella seduta di ieri 29 giugno hanno fatto più danno sull’indice della borsa tedesca Dax rispetto a Piazza Affari. Nel momento in cui scrivo le quotazioni attuali navigano attorno alla chiusura della settimana scorsa mentre il DAX è sotto di oltre 2,5%.
La spiegazione attiene ad un pattern economico molto chiaro: la vocazione export delle principali aziende quotate a Francoforte risente in modo maggiore rispetto al Ftsemib40 del cambio euro dollaro e in generale della forza/debolezza dell’euro. Dal momento che adesso anche Bce pare allineata al mood restrittivo di liquidità già nel pensiero della Fed, la conseguente forza della valuta continentale crea ovviamente più fastidio al Dax rispetto che ad altri listini del Vecchio continente.
Al riguardo credo che questo grafico, che mostra l’andamento completamente differenziato fra Eur/Usd e Ger30, sia particolarmente significativo e di per se stesso bisognoso di poche parole.
Usando i massimi e minimi del Dax ho tracciato escursioni di Fibonacci che individuano punti interessanti da monitorare, che come supporti odierni sono la quota di 1,1397 per il cambio. Al di sotto segnalo 1,1390 e poi 1,1375 – 1,1362 – 1,1339/32. Soprattutto quest’ultimo livello va seguito con attenzione.
Abbiamo parlato del Ftsemib40, per il quale oggi richiamiamo l’importanza strategica delle resistenze di 20.830 e 20.920. Siamo in regime di lateralità ribassista in una situazione di borse delicata, ma la contrazione intraday dello spread bund/btp potrebbe aiutare il listino milanese.


Buon trading.
Giovanni Lapidari

I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
DEBOLEZZA.
Continua il comportamento scorrelato fra Piazza Affari e le principali borse internazionali.
Pur rilevando che anche su queste ultime cominciano a vedersi prese di profitto (maggiori Europa e ancora modeste, a parte forse sul Dow Jones, in America), il listino milanese ha perso circa il 3 percento degli ultimi massimi doppi di area 21.500. Poco meno della metà la perdita di Eurostoxx, e ancora inferiore quella del Dax.
La situazione politica del governo italiano continua a essere difficile, stretto fra l’incognita di prossime elezioni e il pressing dell’unione europea sullo stato dei nostri conti.
Abbandonato lo strategico supporto di area 20.800, più volte citato, l’apertura odierna ha chirurgicamente testato il minimo del 30 maggio a 20.565. Da qui pare partito un rimbalzo che forse potrebbe essere un parziale esaurimento intraday.
Resterei comunque molto cauto, visto che pare esservi comunque sempre pressione sullo spread e un certo rifugio sia sull’obbligazionario che sul metallo giallo.
La mia sensazione è che siamo in presenza di un mercato da gestire adesso in maniera molto opportunistica e senza innamorarsi di posizioni che, in caso di conseguimento di profitti da espansione di volatilità, vanno gestite con sagacia e benevolenza.
La resistenza odierna per Milano a 20.790, che qualifico anche come punto di equilibrio odierno. Un suo superamento ci dovrebbe far porre l’attenzione sull’eventuale test del livello di 20.850 sopra citato. Negativa una chiusura con rottura di 20.650, che potrebbe proiettare un primo target a 20.550-20.500 con estensione 20.445.
In generale la situazione delle borse europee risente anche la forza del cambio Euro dollaro, forza che potrebbe attenuarsi soltanto con la rottura di area 1, 1213.

Buon trading.
Giovanni Lapidari
I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
INCERTEZZA.
Settimana incerta di conseguenza poco direzionale a Piazza Affari.
Dopo essere abbondantemente salito per la riduzione dello spread prima e dopo le elezioni francesi, gli indici milanese si sta prendendo una doverosa pausa di consolidamento al di sopra di 21.000 punti, che rappresentano ovviamente il supporto più importante di tutta la settimana.
La volatilità si è di nuovo compressa, sia per la carenza di dati macro in grado di essere davvero market mover, sia perché questo il naturale destino dopo crescite di borsa che l’Italia economica francamente poco si merita.
Stamattina, infatti, sono usciti nuovi dati macro assai deludenti. Il paese non cresce da tempo e la politica non pare essere - come stancamente ribadito alla riunione Confindustria di ieri - in necessario credibile traino di un’economia a macchia di leopardo.
Dopo aver superato un più che ottimistico livello di 1.12, le schermaglie fra Draghi e i tedeschi fanno arretrare il nostro cambio continentale a livelli di consolidamento; osserveremo a tal proposito area 1,1180 come supporto intraday di oggi. Qualora il cambio dovesse scendere ancora sotto 1,1170, vi è un importante supporto in area 1.120; questo prezzo è decisivo per la credibilità del forte rimbalzo della nostra valuta. Un rimbalzo che, con ogni probabilità, è adesso nel breve in eccesso e quindi bisognoso di sistemare la sua dinamica.
Milano ha una resistenza davvero robusta sul pivot mediano odierno, a 21.350. La chiusura settimanale sopra questo livello sarebbe un segnale di relativa tenuta dei prezzi, quantunque soltanto il superamento dei massimi odierni darebbe la conferma di qualità del rialzo.
La price action mi sembra confermare che da tempo gli acquisti sulla forza piacciono sempre meno, e questo è personalmente il criterio con cui valuterò nelle prossime sedute i grafici dei principali listini, inserendo già da oggi allarmi a 2398 di SP 500, 5724 di Nasdaq, 20920 di Dow Jones, 3560 di Eurostoxx.

Buon trading.
Giovanni Lapidari


I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.

Photo
Add a comment...

Post has attachment
RALLY. E ORA ?

Senza ansie particolari, ma con la dovuta attenzione al saggio impiego del denaro, sarà il caso di cominciare ad ad analizzare più da vicino i recenti movimenti dei mercati azionari per costruire delle ipotesi (piano A ma anche piano B) che ci aiutino a navigare con sufficiente chiarezza, ove possibile, nella struttura grafica dei principali listini.
Oggi analizziamo la dinamica di borsa italiana.
Il grafico su base oraria e i numeri che presenta l’indicatore lapidari sentiment dicono chiaramente che potremmo aver raggiunto un top di mercato. Questo top mi sembra evidenziato dalla struttura dell’indicatore che confronta il sentiment e dei grandi investitori verso quello delle mani più piccole, dove queste ultime hanno sofferto il rally rialzista delle ultime due settimane continuando paradossalmente ad alimentarlo con vendite per mediare posizioni short seguite da acquisti per chiusura fino a tre volte l’intensità con cui hanno comprato invece i gestori professionisti.
Ciò sta a indicare un eccesso di vendite sbagliate (che si vanno inevitabilmente a trasformare in acquisti coatti) che prima o poi deve andare a terminare.
Di solito questo accade raggiunti livelli tecnici visibili ai più, o quando interviene una notizia in grado di condizionare il mercato e che consente di far monetizzare i guadagni a coloro che hanno preso posizioni giuste.
La settimana scorsa abbiamo lasciato la borsa italiana alle prese con la resistenza di 20.500, ipotizzando che un suo superamento avrebbe potuto dare “spazi di progresso interessanti”. Così è stato, e con l’apertura di oggi ha 21.300 circa il Ftsemib40 ha messo a segno una galoppata di 800 punti, come dire circa il 4% settimanale.
Non è poco, e quindi l’occasione di buy the rumours e sell the news delle elezioni francesi ha fatto il suo lavoro. Questo non significa assolutamente negare che Piazza Affari sia salita con forza. La forza resta, ma ha soltanto necessità - deciderà o meno il mercato su questo - di essere equilibrata.
Nella prima parte di seduta di stamattina ho notato apertura di posizioni ribassiste in zona 21.250. Assumiamo pertanto questo livello come chiave di equilibrio odierna. Il suo superamento certificherebbe che il rialzo conserva ancora euforia da spendere, mentre una chiusura sotto 20.980 potrebbe introdurre ad un approfondimento, che in questa settimana suggerisce di monitorare i principali supporti, da me individuati a partire dalla quota strategica di 20.900 e successivamente 20.750.

Buon trading.
Giovanni Lapidari


I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Iniziamo il mese entrando in una settimana molto importante sia per l’uscita di dati macroeconomici di rilievo che per l’appuntamento elettorale francese, sul quale i principali mercati azionari si stanno presentando con molto ottimismo dando per scontato l’esito delle consultazioni prossime, dai sondaggi ampiamente favorevole alla vittoria di Macron.

I beni rifugio in questo momento mostrano sufficiente acquiescenza da parte degli investitori verso il rischio e pertanto le incursioni ribassiste anche in questa prima parte di seduta non hanno portato a soverchia direzionalità stabile, con ritorni da parte dei principali listini vicini ai prezzi di apertura e/o ai massimi della seduta, come ad esempio è per Eurostoxx 50.

Più ballerino e volatile sembra in questo momento il percorso dei prezzi sulla piazza milanese, con un’escursione odierna di circa 150 punti creata con due bruschi movimenti. Il primo in salita subito in apertura, per allinearsi all’andamento delle piazze americane ieri aperte, e il secondo di ritracciamento superata la resistenza del pivot 2 a 20450.

In caso Ita40 riuscisse a superare quota 20.500 punti - ostacolo invero abbastanza arduo, almeno per oggi - sicuramente ci potrebbero essere spazi di progresso interessanti. Bisognerà vedere che cosa ne pensano le borse americane, che non potranno ancora lungo essere trainate esclusivamente dal Nasdaq. In questo senso vi è un ostacolo per il FtseMib40 a 20.880 e successivamente a 20.895 per il Dow Jones, ostacolo che va attentamente monitorato in quanto un suo superamento potrebbe far partire delle interessanti azioni di ricopertura.

Sempre rimanendo ai prezzi della piazza lombarda, credo che un affondo ribassista in area 20.300 debba assolutamente essere seguito, nel caso, con grande attenzione; l’equilibrio della seduta odierna secondo i miei sistemi passa 20.270.

Molto vicino a quest’area vi è un supporto a 20.245, la cui violazione crea un vuoto di prezzi: a mio modo di vedere i primi supporti non arrivano prima di 20.160 e successivamente sono situati tra 20.105 e 20.050.
DAX ed Eurostoxx hanno una buona tenuta e anzi affrontano il pomeriggio con sufficiente tonicità. Lo stesso non può dirsi di Piazza Affari, dove alcuni titoli (ad esempio Saipem) pesano non poco sulla performance totale dell’indice e dove alcuni valori bancari di primo piano (Unicredito Intesa per tutti sono pericolosamente vicino all’importante supporti). La situazione rialzista non è al momento delicata né tantomeno compromessa, ma va comunque seguita con calma e cura.

Buon trading.
Giovanni Lapidari




I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Grande giovamento dalla prima tornata elettorale francese per la borsa italiana. La prevista elezione a presidente per Macron è giudicata favorevole per una stabilità dell’Europa, sia politica che economica.
La collaterale notizia di un miglioramento dei principali dati macro economici, a partire dalla Germania, ha creato un cluster molto importante per il listino di Piazza Affari.
In sequenza:
1. Allontanandosi i timori di una vittoria del populismo insieme a numeri economici maggiormente rappresentativi di crescita, si restituisce stabilità (forse parziale, ci mancherebbe) all’Euro.
2. Mettendo pressione ai titoli di Stato (venduti per comprare rischio nel momento in cui la politica tranquillizza la finanza) si creano le condizioni tecniche per una BCE meno accomodante, che il mercato vede come preludio un domani per eventuali aumenti dei tassi di interesse.
3. Che i tassi possano aumentare è a mio modo di vedere materia di un futuro molto lontano, ma che di certo la logica della politica dei numeri aiuti la componente tedesca del board Bce a esercitare sempre maggiore pressione e a far diventare Draghi più falco che colomba... pare ragionevole.
4. Ne consegue che una diminuzione dell’espansione monetaria sta a significare sia che le aziende possono cominciare a stare in piedi da sole, sia che maggiore pressione sui tassi non può che aiutare le banche.
5. Corollario finale: nell’indice Milanese di banche ce ne sono molte, e di conseguenza abbiamo visto un rally più importante rispetto a quello degli altri listini. Questo ovviamente espone a consolidamenti. Nel caso venissero, probabilmente più vistosi di quelli di altre piazze finanziarie del nostro continente.
Sorveglieremo pertanto oggi le resistenze di 20.565-20.575 con eventuali estensioni che giudico intercettabili a 20.650 e 20.725.
Attenzione invece ad una mancata tenuta del supporto di 20.210/20.195 che peraltro dovrebbe essere abbastanza robusto.
Presterei un occhio di riguardo, perché crede che questo rally delle borse debba ritracciare, ad un’eventuale recupero dell’oro sopra quota 1269 (resistenze 1272-1276) e e anche ad una eventuale tenuta del cambio EuroDollaro sul supporto di 1,0850: quest’ultimo prezzo potrebbe essere un livello di test del rally della nostra valuta sul dollaro, anch’esso come per le borse trainato perlopiù da ricoperture di operatori ribassisti.
Buon trading.
Giovanni Lapidari
I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Nel nostro ultimo articolo del giorno 11 aprile suggerivamo di essere prudenti sulle borse, per via di una volatilità che poteva dare segni di risveglio.
Avevamo in monitoraggio alcuni algoritmi di prezzi, e combinazioni fra gli stessi. A distanza di una settimana pare che questo alert abbia avuto un senso, poiché da quella data il future sull’indice di Piazza Affari è passato dal 19.750 circa a 19.000, appoggiato sulla media mobile a 200 periodi su time frame a 4 ore.
Sarà pertanto il caso che oggi si vedano delle reazioni, quantomeno un rimbalzo tecnico per recupero di eccesso di volatilità. Resto prudente perché comunque l’incremento della stessa non è vistosissimo, e pertanto non va assolutamente esclusa l’eventualità che le escursioni di range sulle principali borse possano ancora essere elevate e tali da richiedere prudenza e diminuzione delle ordinarie sizes.
Analizzando la dinamica di Ita40, le resistenze odierne sono a 19.125-19.160-19.220/19.235 e in ultimo 19.270.
Assolutamente non simpatico sarebbe uno sforamento dei minimi di ieri, onde evitare un attacco a 18.850 e successivamente 18.675.
Molto dipenderà anche, oltre che dalle solite news in grado di condizionare i mercati, dalla dinamica dello spread fra Bund e debito periferico. In apertura di seduta odierna questo indicatore sembra favorevole alla dinamica rialzista degli indici bancari, per cui sarà opportuno seguire anche l’andamento di Eurostoxx. Prima resistenza 3352 ma il livello chiave è 3369. Un suo superamento potrebbe attivare ricoperture importanti, e questo potrebbe trascinare anche altri indici europei. Al contrario, negativo sarebbe un approfondimento a 3326, che candidiamo pertanto a supporto odierno.
Visto il travaso di liquidità sul settore dei Bond, ritengo che un recupero eventuale delle borse non possa che poggiare su un ritracciamento degli stessi. Sorveglierò pertanto nel pomeriggio area 154,657 e successivamente 154,41 per il T Bond, livelli di discesa a mio parere necessari affinché torni un minimo di positività sull’azionario; insieme a questo suggerisco anche di controllare il prezzo dell’oro, dove noto alcuni segnali ribassisti emersi stanotte alla rottura di 1287,6 e da monitorare in caso di arrivo a quota 1282,95 e 1281,30.

Buon trading.
Giovanni Lapidari
I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.





Photo
Add a comment...

Post has attachment
Continua l’orientamento prudenziale sui principali mercati azionari, già anticipato nel nostro ultimo articolo di inizio aprile. La volatilità, compressa a lungo su valori davvero risicati, sta facendo capolino soprattutto sui comparti molto capitalizzati - quali in Europa ad esempio il bancario - e che hanno portato a casa nel primo trimestre di quest’anno performance molto ragguardevoli.
Le incognite sono molte. Il rapporto prezzo utili sulle borse americane e il leverage/margin dept sono entrambi a livelli da bolla speculativa, e lo spostamento di risorse che abbiamo visto dirigersi in uscita dall’azionario verso l’obbligazionario confermerebbe l’ipotesi che le molte tematiche aperte (Cina/Usa/Corea in primis) stiano suggerendo atteggiamenti conservativi agli operatori professionali.
Anche la borsa italiana risente di questo momento di pausa, che però è contraddistinto da una perdita di debolezza che se da un lato non compromette il lungo trend di rialzo 2016/2017, per altri aspetti suggerisce prudenza : da tenere presente, ad esempio, in fase di acquisto.
In termini di prezzi, giudico strategica l’area dei minimi di oggi 19.600/19.650, la cui violazione accompagnato da una chiusura sotto 19.575 potrebbe portare ad un approfondimento durante questa settimana tale da interessare i supporti passanti a 19.535-19.495-19.430.
Personalmente, presterò particolare attenzione a quest’ultimo livello, al di sotto del quale prima di arrivare a 19.050 vi è soltanto il supporto di 19.250.
In caso di recupero, sono da mettere saggi allarmi a 19.780-19.815-19.855-19.895-19.950
Per i mercati americani, anche in questo caso conviene monitorare 2.342 di SP 500, 20.535 di Dow Jones, 5.406 di Nasdaq. La configurazione grafica dei tre principali indici USA appare molto frastagliata e potrebbe primo poi sfociare in maggiore direzionalità.

Buon trading.
Giovanni Lapidari


I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Il trimestre si apre all’insegna di logiche prese di profitto e di orientamento prudente sui principali mercati azionari. Non fa eccezione la borsa milanese che ha visto ieri un incremento dello spread fra Bund e titoli governativi italiani, che ha penalizzato non poco la rilevante componente finanziaria del nostro indice, già appesantito dalla brutta performance di Fiat.
Sugli investimenti più a rischio è stato poi patito lo yen forte, sia su dollaro che su euro, e nuovi acquisti sul metallo giallo hanno consentito allo stesso di valicare la ben nota resistenza di 1250 (che già era stata superata in chiusura venerdì scorso) confermando che anche in termini di correlazioni ci sono degli spostamenti di flussi dall’azionario ai temi di rifugio.
Spostamenti che peraltro giudico del tutto logici, anche considerando che entriamo in una stagionalità di norma meno felice e più riflessiva per le borse.
Per la geo geopolitica, le piazze finanziarie hanno assorbito con il consueto distacco l’attentato di San Pietroburgo, mentre l’attenzione degli operatori europei è rivolta sia a ciò che potrà dire Mario Draghi oggi (intervento previsto fra le 15:3 0 e le 16:30) in occasione della presentazione la nuova banconota da 50 euro, che al secondo dibattito televisivo fra i candidati alle prossime elezioni stasera in Francia.
Contemporaneamente proseguono i dialoghi a distanza fra Trump e la Cina sull’argomento Corea, che però hanno tempi non brevi.
Per la seduta di oggi cerchiamo di monitorare l’andamento dello spread, visto anche l’ultimo intervento di un esponente importante del board BCE, Coeurè, che ha stigmatizzato gli attuali tassi di deposito negativi puntualizzando che la politica monetaria sta ovviamente riflettendosi sui margini delle banche europee.
Per il mercato domestico italiano, c’è una resistenza ostica, sia di prezzo che di volumi che passa esattamente attorno al pivot mediano odierno a 19.925 e successivamente un altro livello da monitorare a 19.960.
Il primo supporto importante a 19.780 è stato già testato dal mercato in apertura, e suggerisco di mettere comunque un allarme per osservare l’eventuale tenuta di 19.735, livello che non sarebbe opportuno violare in chiusura onde non indebolire ancora il trend rialzista di questo mercato.
Buon trading.
Giovanni Lapidari
I prodotti finanziari negoziati in marginazione presentano un elevato rischio per il tuo capitale.
ActivTrades PLC è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413.
ActivTrades Plc. Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97.
I livelli di prezzo utilizzati in questa analisi, si riferiscono ai contratti CFD presenti nell’offerta di Activtrades.
Qualsiasi previsione ivi fornita non è un indicatore affidabile di risultati futuri.
I pensieri e le opinioni espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di ActivTrades Plc. Questa analisi è solo a scopo informativo e non deve essere considerata una consulenza finanziaria. La decisione di agire in base alle idee ed ai suggerimenti presentati è a sola discrezione del lettore.
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded